Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Sorta in una zona pedemontana, sotto il Monte Gatto (quello che confina con il territorio di Sarno) già nel 1309 risulta fuori dell’abitato; era molto probabilmente l’antica chiesa parrocchiale e veniva anche detta Badia; lo spostamento a valle della cittadina determinò, col tempo, la perdita del titolo, passato alla più centrale chiesa di San Sebastiano ufficialmente dopo il 1840 ma realmente almeno già nel ‘700. L’edificio attuale, radicalmente restaurato nel 1905 dopo secoli di abbandono, fu abbattuto e successivamente ricostruito nell’aspetto attuale, negli anni ‘60. Oggi conserva, come reliquia più antica, una campana datata 1372, e un’acquasantiera del XVII secolo.

Età

Sec. XX

Ubicazione

via Santa Maria delle Grazie

INDEX

visita l'itinerario di Siano