Chiesa e Convento di San Francesco

La sede dei francescani a Sarno, dedicata originariamente a Santa Maria degli Angeli, risale alla fine del sec. XIII, ma di questa fase nulla resta. La chiesa attuale, sempre di patronato misto tra frati e amministrazione cittadina, ha subito varie ricostruzioni nel tempo e nella configurazione odierna risale ai secc. XVIII-XIX; a navata unica con transetto e cupola dall’esterno maiolicato, presenta una profonda abside e numerosi altari di patronato delle principali famiglie cittadine; da notare la cappella Abignente, anch’essa con cupola e giÓ sede della confraternita dell’Immacolata (resta il grande dipinto della Madonna, opera tardo-cinquecentesca del noto pittore napoletano Fabrizio Santafede), dove Ŕ murato il monumento a Mariano Abignente (1675). Il convento, oggi per la gran parte inglobato nel municipio, conserva il chiostro a pilastri squadrati e archi a tutto sesto, dove affiorano tracce di affreschi con episodi della vita di San Francesco, risalente al ’600 e si vedono lapidi funerarie.

EtÓ

Sec. XIII-XIV

Ubicazione

piazza IV novembre

INDEX

visita l'itinerario di Sarno

zoom  zoom  zoom  zoom  zoom  zoom