Palazzo Municipale e Villa Comunale

L’ampia area a ridosso del centro cittadino presso il vecchio ponte di Scafati e nelle vicinanze dello scalo ferroviario venne utilizzato nel primo Ottocento per la creazione di un notevole opificio per la filatura, tra i principali della zona. Distrutti i padiglioni della fabbrica, del complesso resta la residenza di Giovanni Giacomo Meyer, il fondatore dell’industria, sorta sulla sponda del fiume presso il ponte e accanto al sito della vecchia torre di Scafati (distrutta gią ai primi del secolo scorso) e che oggi ospita il Municipio e il magnifico giardino, dal 1933 Villa comunale, di circa mq 17.000. Tra aiuole lussureggianti, alberi secolari d’alto fusto, serre e spazi per lo svago e i giochi, sono da segnalare numerose piante e, in particolare, un esemplare di Jubaea spectabilis che per dimensioni č il pił grande in Europa.

Etą

Sec. XIX

Ubicazione

via Oberdan - via Melchiade

INDEX

visita l'itinerario di Scafati

zoom   zoom  zoom  zoom